Segnale video a scansione interlacciata e progressiva: le differenze

segnale video a scansione interlacciata
20 Settembre 2022

Tabella dei Contenuti

Oggi parliamo di segnali video e, più nello specifico, delle differenze tra segnale video a scansione interlacciata e a scansione progressiva. Sai cosa sono? Ecco tutto quello che dovresti sapere a riguardo.

Cos’è la scansione interlacciata e cosa s’intende per scansione progressiva?

Per capire la differenza, la prima cosa da dire è che la scansione interlacciata era un sistema usato per scansionare i frammenti dei video, il quale richiedeva la divisione delle linee di scansione in due distinte parti. Queste ultime contenevano delle linee pari e delle linee dispari. Questa soluzione veniva usata in quanto consentiva di ottenere una migliore qualità di visualizzazione senza dover incrementare la larghezza di banda della trasmissione.

La scansione progressiva è invece il sistema usato attualmente. Serve per visualizzare, memorizzare e trasmettere le immagini. Anche qui il video si divide in fotogrammi che però vengono visualizzati in sequenza. Grazie a questo nuovo sistema la velocità di visualizzazione del video è decisamente più alta. Quando una sorgente video viene indicata con la lettera p allora vuol dire che usa segnali video a scansione progressiva (es. 480p, 720p o 1080p).

Cos’altro dovresti sapere sulla scansione progressiva e su quella interlacciata?

Come avrai compreso, oggi come oggi il segnale video a scansione interlacciata è stato messo da parte a favore di quello a scansione progressiva. Come hai potuto notare quest’ultima è la migliore. Proprio per questo oramai è diventata un vero e proprio standard tecnico ogni qualvolta si vanno ad usare gli schermi ad alta definizione. Grazie a questo sistema i video sono più fluidi e realistici, nonché di una migliore qualità.

I vantaggi e gli svantaggi da considerare

È importante dire inoltre che la scansione progressiva riduce l’oscillazione delle immagini anche perché trasmette un fotogramma intero alla volta. Questo comporta sempre un vantaggio in termini di qualità e persino un minor affaticamento per gli occhi, soprattutto in caso di visualizzazione prolungata.

Il segnale video a scansione interlacciata è antiquato e, anche se rappresentava una buona soluzione all’inizio, con il tempo si è rivelato sempre meno ottimale e meno efficiente. Infatti, come è facile comprendere, offre una velocità di visualizzazione del video ridotta e non assicura una buona qualità del video.

segnale video a scansione interlacciata

 

Segnale video a scansione interlacciata e segnale video a scansione progressiva: alcune conclusioni

Come hai potuto notare, le differenze da considerare non mancano. Molte di queste differenze riguardano la velocità di visualizzazione, ma soprattutto la qualità del video e l’efficienza del sistema di scansione stesso. Siamo sicuri che però non avrai più a che fare con questo tipo di segnale video… a meno che tu non abbia ancora dei dispositivi degli anni ‘90!

Ora che sai cosa contraddistingue un segnale video a scansione interlacciata da uno a scansione progressiva, non smettere di seguire il nostro blog. Potrai trovare news sul mondo degli eventi ma anche sugli strumenti per la produzione di video, su impianti e software per l’audio e non solo. Stay tuned… e se hai bisogno di uno dei nostri servizi, non esitare a contattarci!

Cerca

Categorie

Tag

Hai un progetto
che vorresti realizzare?

Parlane con noi!

Siamo a tua disposizione per risolvere ogni dubbio e per rispondere alle tue domande. Potremo guidarti nella scelta della strumentazione più adatta all’occasione e fare in modo che il tuo evento si trasformi in un vero e proprio successo!

Hai un progetto
che vorresti realizzare?

Parlane con noi!

Siamo a tua disposizione per risolvere ogni dubbio e per rispondere alle tue domande. Potremo guidarti nella scelta della strumentazione più adatta all’occasione e fare in modo che il tuo evento si trasformi in un vero e proprio successo!